Close

20 anni
di vita,
di ricerca,
tra Francia
e Sicilia.

Una terra sedimentata, contradittoria, complessa, ma certamente fertile per chi viene da fuori…
Dal caos è nato un mosaico di progetti legati a sensazioni, incontri, opportunità. Fuggevoli o di lungo respiro.
Al centro, la scoperta di una cultura insieme vicina ed estranea, la ricerca — talvolta disincantata — del Genius loci, la riflessione sull’essere donna.
Memore della mia doppia radice, tessere i fili tra le rive.

Tra l’isola e il continente, tra i sud.
Farsi ponte, ancora.

Anne-Clémence de Grolée (Ph. Michaël Serfaty)

La Non-Maison

Una residenza d’artista centrata sulla figura materna e l’esperienza della perdita.

L'isola dentro

Così vicino, così lontano. Il sentimento dell’isola, tra esilio e esodo.

L'ora del lupo

Una sorta di teatro d’ombre intorno alla paura del lupo.

Cortile/Curtigghiu

Un progetto sulla memoria collettiva di Favara per Farm Cultural Park.

Sirene e altri miti

Il femminile attraverso la riscoperta del Mito.

Transiti/Incroci

Due progetti che vedono la Sicilia come fulcro di scambi artistici.

Quoi de nouveau sous le soleil?

Un corpus di ricerche intorno allo sviluppo urbano dilagante e sregolato che altera il genius loci del paesaggio siciliano.

Au pays des hommes-fleuve

Approdo in Sicilia, in residenza d’artista presso la Fiumara d’Arte.

À mon seul désir

Le metamorfosi del corpo: divenire donna, i giochi del desiderio. 

Libri d'artista

Dall’installazione al libro d’artista.